Raccontarsi sui social: dimmi come scrivi e ti dirò chi sei!

In questo mese di luglio vorrei condurti in un viaggio particolare, ovvero analizzare alcuni strumenti che abbiamo a disposizione per comunicare e per raccontarci sui social network.

Ogni settimana, infatti analizzeremo uno strumento e ti svelerò cosa sto facendo per migliorare a mia volta il mio modo di comunicare e raccontarmi sui social.

Andiamo per gradi. In questo articolo parlerò di scrittura, lo strumento al quale pensiamo subito quando dobbiamo iniziare a strutturale il nostro piano editoriale. 

La scrittura è uno degli strumenti più immediati e potenti che abbiamo a disposizione. Ci permette di raccontarci a trecentosessanta gradi. Ci permette di utilizzare le parole che più ci rappresentano e riusciamo a veicolare la comunicazione come vogliamo.

Prima di buttarti a capofitto sulla scrittura dei singoli post (quante volte l’abbiamo fatto o abbiamo avuto l’istinto di farlo?) dobbiamo necessariamente porci delle domande e analizzarci. Solo dopo aver fatto un’attenta analisi del nostro brand, dei valori e della personalità del brand stesso, del tono di voce che vogliamo utilizzare, del target che vogliamo coinvolgere allora possiamo iniziare a progettare il piano editoriale e, quindi, affidarci alla scrittura (ma non solo).

Quante cose da fare, vero? Ti prometto che affronteremo passo dopo passo ogni singolo step che hi citato nel paragrafo precedente perchè sono tutti passaggi importantissimi per centrare l’obiettivo che ti sei posto/a (ecco, la prima domanda alla quale rispondere..!)  e per utilizzare di conseguenza un tono di voce ed un linguaggio coerenti.

Ipotizziamo che abbiamo già risposto a tutte le domande precedenti e che, quindi, sappiamo benissimo qual è il nostro obiettivo, qual è il nostro target di riferimento e quali sono i valori del nostro brand. A questo punto è importantissimo che lo stile ed il tono di voce che utilizzerai sui social ufficiali del tuo brand siano coerenti con l’analisi che hai fatto a monte. 

Ti faccio un esempio: se il tuo brand è un ristorante formale, stellato, con una clientela che frequenta il tuo ristorante soprattutto per pranzi e cene di lavoro con collaboratori e clienti molto rilevanti per l’azienda stessa, di conseguenza il linguaggio che userai sui social sarà formale, elegante, raffinato. Non mi aspetto di trovare ironia, battute, emoji e un linguaggio molto amichevole ed alla mano, non trovi?

Diversamente se sei titolare di un fast food il tono di voce ed il linguaggio saranno molto diversi rispetto all’esempio che ho citato poco fa. 

E’ davvero importante azzeccare tono di voce, stile e linguaggio coerente con il tuo brand perchè ti permetterà di coinvolgere proprio il tuo target ideale!

Morale della favola? E’ importantissimo studiare il proprio target, capire quali sono i propri obiettivi e fare un elenco dei valori del tuo brand. La scrittura sarà una conseguenza di questo mega studio che deve assolutamente essere la base per iniziare!

Bene, come promesso ecco cosa mi sta aiutando parecchio in tema di scrittura! Durante il lockdown ho iniziato a seguire un corso di sceneggiatura e scrittura creativa un po’ per curiosità, un po’ perchè scrivere è davvero una delle mie più grandi passioni. Durante questo corso analizziamo film e libri di narrativa. Studiamo la struttura delle storie, i personaggi, il mondo narrativo e tutto ciò mi è molto utile perchè mi sta permettendo di darmi un certo ordine nell’esposizione dei concetti che voglio affrontare. Sono più consapevole quando scrivo e questo mi permette di essere creativa conoscendo però le regole di base. Sto continuando a seguire questo corso una sera alla settimana e devo ammettere che mi sta coinvolgendo davvero tantissimo!

Ritornando al tema “scrittura sui social” un consiglio che mi sento di darti è proprio quello di non avere fretta di scrivere il copy (il testo che accompagna le foto ed i video) del tuo post. Prenditi il tuo tempo. Rileggi. Analizza quanto hai scritto e chiediti sempre se il tutto rispecchia il tuo brand.