Post e stories: come usarli su Instagram per promuovere la tua musica!

Se hai già aperto un profilo Instagram dedicato alla tua musica sicuramente avrai pubblicato post e storie a volontà. All’inizio le storie non esistevano quindi ogni contenuto che ti veniva in mente di postare finiva necessariamente per essere un post.

Con l’arrivo delle storie tutto è cambiato e ci sono un paio di cose da tenere in considerazione, soprattutto per gestire il tuo profilo in maniera professionale.

Piccola precisazione: professionale non significa non essere spontanei, anzi. La naturalezza e la spontaneità sono aspetti essenziali per mostrare chi sei e la tua personalità.

Per professionalità intendo cura nei dettagli, strategia, piano editoriale strutturato, nulla più.

Ma andiamo per gradi.

Qual è la differenza tra post e storia?

Come ben sai le storie restano visibili per 24 ore per cui sono contenuti da utilizzare per:

  • mostrare momenti della tua quotidianità
  • Mandare messaggi immediati
  • Condividere quiz, sondaggi, rispondere a domande
  • Informare i tuoi follower sulla pubblicazione di un post

Usa, quindi, le storie per comunicare la tua quotidianità in ambito musicale. Ti faccio un paio di esempi: sei in studio per registrare un brano e vuoi dare un assaggio ai tuoi follower? Pubblica un video nelle storie. Stai prendendo lezioni con un vocal coach? Pubblica una storia. Stai scrivendo nuova musica? Pubblica una storia. Non c’è bisogno di condividere la tua quotidianità extra musicale. Puoi benissimo farlo, ma è una tua libera scelta. Ci sono artisti che postano su Instagram solamente contenuti attinenti la propria musica, non condividendo quasi mai momenti personali. E’ una libera scelta che va rispettata. Ti posso citare un esempio: Marracash posta contenuti esclusivamente dedicati alla sua musica, alle interviste, ospitate in radio o programmi tv.  Ti consiglio di dare un’occhiata ai profili dei tuoi artisti preferiti per farti un’idea dei contenuti che pubblicano così da capire che tipo di strategia stanno attuando. E’ sempre molto costruttivo consultare altri profili inerenti al tuo settore.

Dalle storie ai post. Quando pubblicare un post in ambito musicale?

Un post rappresenta un momento importante che vuoi condividere con i tuoi follower. E’ un tassello del tuo diario pubblico e, quindi, va riservato a contenuti importanti e significativi per il tuo percorso. I post sono una sorta di “segnalibro” delle pagine più importanti della tua vita artistica. Puoi trovare momenti significativi da convivere tutti i giorni, oppure no. Non conta la quantità, ma la qualità ed il messaggio che vuoi mandare ai tuoi follower.

Più avanti parleremo anche di piano editoriale per i social in ambito musicale per avere idee e spunti sui quali riflettere. Per il momento, però, è importante pensare alla propria quotidianità e provare ad individuare momenti significativi da condividere.

Non hai dischi o singoli in uscita? Non è un problema, un aspetto significativo da comunicare si può sempre trovare. Stai scrivendo un pezzo? Oppure stai provando una nuova melodia che ti convince? Questi, ad esempio, sono aspetti importanti da comunicare. Stai organizzando una diretta su Instagram? Questo è un altro contenuto che puoi pubblicare sul tuo profilo!

E’ importante capire la differenza tra post e storia per poterli dosare nel modo giusto e per non perdere contenuti importanti e relegarli alle storie dimenticandosi che dopo 24 ore non saranno più consultabili (a meno che non utilizzi le storie in evidenza, ma di questo argomento ne parleremo più avanti)

Bene, siamo arrivati alla fine della seconda puntata e ciò significa altro lavoro per te: controllare il tuo profilo ed analizzare come stai usando post e storie! Ovviamente sono a disposizione per fare un check insieme, se hai bisogno scrivimi qui!

Next stop: il feed, colori ed immagine coordinata social!