Libero professionista? Ti promuovi nel modo giusto online?

Consigli da una libera professionista ad un libero professionista. E’ una delle prime domande che mi viene rivolta: “Sai, la mia è una categoria seriosa, come faccio ad attirare attenzione sul web e sui social?”. 

Quando mi viene rivolta questa domanda rispondo con un’altra domanda, o meglio indago subito sui motivi che hanno spinto quella persona ad intraprendere quel determinato percorso per affermarsi come avvocato, commercialista, architetto etc.

E qui le persone iniziano ad aprirsi ed a manifestare l’orgoglio ed il piacere per la professione che svolgono, nonostante le difficoltà (condivise).

E’ proprio quell’entusiasmo che deve accompagnarci nella creazione dei contenuti online!

Molto spesso sottovalutiamo questo aspetto, preoccupandoci di diffondere il nostro sapere, di utilizzare un linguaggio tecnico che faccia emergere i nostri studi e le nostre competenze. Risultato? Il più delle volte i nostri contenuti online (post sui social o articoli sul nostro sito) o non ottengono visualizzazioni degne di nota, oppure vengono notati solamente dal pubblico del nostro stesso settore.

Tanti sforzi, pochi risultati.

Ma come invertire la tendenza? Strutturando un piano di comunicazione dettagliato che ricomprenda il sito web ed i social network. 

Non basta avere un sito web, caricare un articolo nella sezione “blog” dello stesso una volta al mese e ricondividere tale articolo sulla pagina Facebook per diventare una voce autorevole nel nostro settore e quindi attirare potenziali clienti. 

Un piano di comunicazione (ed un calendario editoriale) ti servirà per pianificare al meglio i contenuti da proporre con costanza, cercando di interessare i tuoi utenti.

Ma entriamo nel dettaglio!

SITO WEB

Premessa d’obbligo: hai un sito web? Se non ce l’hai (o se utilizzi una piattaforma gratuita) ti suggerisco di fare una riflessione ed iniziare a pensare di possedere un sito web, l’unica vera tua casa online. Molte volte si pensa che sia sufficiente aprire una pagina Facebook per essere presenti online. In realtà non è così. O meglio, i social sono uno strumento che possiamo utilizzare all’interno di una più ampia strategia di comunicazione sul web.

Parto dalla convinzione che tu abbia un sito web. Cosa puoi fare per aggiornarlo costantemente? 1- Avere un blog al suo interno! La prima obiezione che mi viene posta da un libero professionista è la seguente: “Non ho tempo per scrivere articoli e poi non saprei cosa scrivere!”. Calma, niente panico. Il calendario editoriale ci verrà subito in soccorso! 

Di che cosa ti occupi? Diritto civile per esempio? Perfetto! Potresti sfruttare un tema di attualità ed iniziare a parlare in termini comprensibili agli utenti della questione giuridica che sta alla base della determinata situazione. Oppure potresti prendere spunto da un caso affrontato (senza citare ovviamente nomi reali) ed analizzare la questione. Oppure potresti proporre un tuo “argomento forte” nel quale sei specializzato e diffonderlo in rete! Se utilizzi termini tecnici (che in alcuni casi sono insostituibili) cerca sempre di spiegare agli utenti il significato.

2- Proponi qualche risorsa gratuita! Non ho detto di regalare una consulenza gratuita, un parere, un progetto su misura. Assolutamente no! Però qualche informazione accessibile ai tuoi utenti si. Questo perché inizieranno così a testarti sul campo, ad avere fiducia e saranno eventualmente pronti ad affidarti un caso o una consulenza. Ti faccio un esempio. Potresti scrivere un decalogo per i tuoi utenti sulle clausole che dovrebbero leggere con attenzione nel momento in cui cambiano operatore telefonico. Oppure quali sono i diritti del consumatore in caso di cambio di prodotto difettoso. Ricorda che i contenuti gratuiti dovranno essere per lo più pratici ed utili ai tuoi utenti!

SOCIAL NETWORK

1- Non confondere gli utenti che popolano un social. 

Questo è uno dei primi errori che noto quando un libero professionista mi chiede di analizzare i suoi profili social. LinkedIn non è Facebook per intenderci. E’ inutile pubblicare un contenuto iper tecnico su Facebook perché il target è diverso. Ha invece senso pubblicare un contenuto tecnico su LinkendIn in quanto riconosciuto come social professionale

2- Costanza e pianificazione

Quante volte riesci a pubblicare sui social? 2 volte a settimana? Perfetto! Ricorda, però, di pubblicare 2 volte alla settimana come preventivato. Pianifica, quindi, quando pubblicare. Come faccio a sapere quando pubblicare? Se hai appena aperto la pagina devi fare qualche prova per dare a Facebook la possibilità di produrre dati. Una volta che hai pubblicato un certo numero di contenuti visita le statistiche della Pagina che troverai negli “Insights”: è proprio da questo strumento che riuscirai a monitorare la situazione della tua Pagina e capire, tra le altre cose, quando pubblicare.

3- Annuncia l’argomento del nuovo articolo sul blog

Quale modo migliore per attirare l’attenzione degli utenti sul tuo sito se non incuriosirli con l’argomento oggetto dell’ultimo articolo sul blog? Utilizza un linguaggio chiaro ed una immagine d’effetto, così riuscirai a conquistare l’attenzione dei tuoi utenti!

 

Questi sono solamente alcuni semplici suggerimenti che volevo condividere con te libero professionista! Per qualsiasi domanda o curiosità scrivimi così parleremo insieme della tua strategia web!