E tu che tono di voce hai?

L’espressione “tono di voce” ti dice qualcosa? 

Tutti noi abbiamo un tono di voce: diretto, rassicurante, formale, informale, scherzoso, ironico.

Ci hai mai fatto caso?

Pensaci e rifletti sul tono di voce che utilizzi più spesso, in base alle situazioni quotidiane che si presentano.

Fatto?

Adesso passiamo ad un’analisi della tua attività. Prendi un foglio ed una penna e scrivi tre aggettivi per definirla o per definirti se sei tu stesso a doverti promuovere. 

Fatto?

Adesso accedi ai tuoi profili social aziendali ed al tuo sito web. Leggi qualche post e qualche blog-post. Soffermati sui testi, in generale.

Fatto?

Come definiresti quei testi e quei post? Scegli sempre tre aggettivi.

Adesso arriviamo all’aspetto cruciale: leggi i tre aggettivi che avevi scritto per definire la tua attività e leggi i tre aggettivi che hai scritto per definire i tuoi contenuti pubblicati online. 

Combaciano? Si assomigliano? Oppure sono proprio opposti?

Se il tono di voce, ovvero il carattere/la personalità che si vuole dare al brand, combaciano con la tua idea iniziale di identità possiamo dire che sei ad un buon punto di inizio!

Se, invece, i tuoi testi non rispecchiano la personalità del tuo brand diciamo che tocca rimboccarsi le maniche e creare un piano di comunicazione diverso, in linea con quanto vuoi trasmettere ai tuoi potenziali clienti!

Scegliere il tono di voce perfetto non è operazione semplice. Devi vestire il tuo brand secondo la personalità che vuoi dargli. 

Osserva, pensa, rifletti, prendi appunti. Non necessariamente in modo ordinato. In questa fase non serve!

Una volta definite le caratteristiche principali inizia a lavorare sui contenuti, sulla modalità di presentazione.

E se vuoi una mano sono qui!